La messaggistica istantanea: come ottenere i tabulati di WhatsApp

Il servizio di messaggistica istantanea, attraverso l’utilizzo dei dati internet, è sicuramente l’applicazione più scaricata e utilizzata non solo in Italia, ma in tutto il mondo: stiamo parlando di WhatsApp. L’App WhatsApp si è integrata nel nostro quotidiano permettendoci di poter scambiare messaggi, sia scritti che vocali, in maniera semplice e pratica, facendoci tenere in costante aggiornamento con i nostri amici e le nostre persone più chiare.

Più coinvolgente di un sms o di una chiamata, WhatsApp sta subendo costanti aggiornamenti, che la renderanno un’App sempre più completa e con possibilità di interagire in maniere sempre diverse e innovative: ultima fra tutti, ad esempio, la possibilità di poter fare una videochiamata con 8 persone contemporaneamente. Ed è proprio la sua popolarità e il suo utilizzo ad averla resa anche un mezzo di comunicazione sottoposto alla legislazione, e i suoi stessi messaggi potrebbero avere una certa rilevanza legale nel caso ci fossero abusi oppure truffe. In questo articolo andremo a scoprire come ottenere i tabulati di WhatsApp nel caso ce ne fosse bisogno, specialmente se alcune conversazioni sono state eliminate oppure plagiate.

I motivi per cui richiedere e ottenere i tabulati di WhatsApp

Possono essere diverse le motivazioni per il quale sarà necessario ottenere i tabulati di WhatsApp: ad esempio, sarà importante nel caso qualcuno sia vittima di stalking o di mobbing, oppure nel caso ci siano state delle diffamazioni oppure delle ingiurie perseguibili in Tribunale.

Queste sono solo alcune delle motivazioni per il quale il tabulato di WhatsApp potrebbe giocare un ruolo fondamentale durante le udienze in Tribunale, in modo tale che vengano considerate come delle vere e proprie prove. A volte, invece, il voler richiedere i tabulati di WhatsApp può avere motivazioni più semplici, come ad esempio risalire a un’importante comunicazione nel caso in cui si fosse eliminato, per errore, il messaggio.

Ecco come ottenere i tabulati di WhatsApp

Nel caso in cui fosse assolutamente necessario risalire e ottenere i tabulati di WhatsApp, soprattutto nel caso debbano essere utilizzati come prova in Tribunale, sarà importante affidarsi principalmente a degli esperti e professionisti nel campo dell’investigazione, che potranno avviare una perizia particolare su WhatsApp e i suoi contenuti andati perduti.

La perizia, al fine che sia legale e utilizzabile come prova in Tribunale, dovrà essere asseverata e dovrà essere disposta l’autorizzazione dal Giudice stesso del processo. Una volta ottenuta la documentazione necessaria, non sarà semplice poter accedere alle conversazioni, poiché l’App stessa è stata studiata per il massimo della privacy e del rispetto dei dati personali.

Per poter recuperare le conversazioni, sarà necessario avere in possesso il telefono dal quale bisognerà estrapolarle, e affidarsi a degli esperti informatici in grado di utilizzare software appositi per risalire all’eliminazione dei dati precedentemente effettuata: solo in questo modo si potranno recuperare le conversazioni eliminate, e poterle successivamente utilizzare – eventualmente – come prova in Tribunale.

Stesso procedimento bisognerà farlo anche nel caso in cui il motivo per il quale il recupero dei dati fosse strettamente privato.Per concludere, per ottenere i tabulati di WhatsApp bisognerà forzatamente affidarsi a degli esperti nel campo dell’informatica, che attraverso l’utilizzo di software e programmi specifici potranno essere in grado di andare a ricostruire i dati persi e renderli nuovamente fruibili: l’applicazione WhatsApp stessa non fornirà mai i dati dei propri utenti, nemmeno sotto ordinanza giudiziaria. Per poterli recuperare, di conseguenza, sarà necessario essere in possesso (in maniera legale) del cellulare dove erano presenti le conversazioni, e successivamente affidarsi ai professionisti nel settore.